Lavatrice: cosa considerare per l’acquisto

In commercio ci sono tantissimi modelli di lavatrici, ormai lo sappiamo, ma spesso le variazioni sono minime. Questo perché esistono essenzialmente tre parametri che dobbiamo considerare per scegliere la lavatrice ideale per le nostre esigenze. In primis la capacità del cestello, in secondo luogo la potenza della centrifuga e per ultimo il tipo di carica che presenta.

Quando siamo di fronte alla scelta capacitiva della lavatrice dobbiamo assolutamente chiederci quanto spazio abbiamo a disposizione, ma sopratutto quanto spesso ricorriamo alla lavatrice. Non solo va considerato con cura anche lo spazio che avremo libero per stendere i panni bagnati. Se viviamo in un monolocale sarà sicuramente opportuno considerare di fare più lavaggi di piccole quantità dilazionati durante la settimana, invece che un unico lavaggio da dover poi stendere e occupare uno spazio esteso. Questo perché generalmente quando acquistiamo una lavatrice non pensiamo mai a determinati risvolti e ci soffermiamo solo sulle dimensioni e il consumo energetico magari.

Spesso ormai la maggior parte delle lavatrici anche di fascia media presentano una classe energetica decisamente buona, perciò dovremo nella scelta sarà importante anche pensare alle piccole cose che generalmente non ci vengono in mente.

Altra caratteristica è la potenza della centrifuga, ormai questo valore è decisamente simile in quasi tutti i modelli, alcune lavatrici che raggiungono i 1400 o 1600 giri sono decisamente le più costose ma tutto sommato la resa non è esponenzialmente migliore dei modelli a 1000 giri. Diciamo che impostare la lavatrice a 1000 giri permette dei risultati discreti e in fin dei conti evita che i capi si stressino troppo durante il lavaggio. Questo perché necessariamente la centrifuga è il momento di maggior stress per il tessuto, e impostare valori sempre molto alti può a lungo andare deteriorare i nostri abiti. Nel caso voleste sapere tutte le curiosità o i consigli di questo tipo in merito alle lavatrici, vi allego questo link  lavatricemigliore.it.

 

L’ultima caratteristica è essenzialmente di carattere estetico e principalmente legata al tipo di spazio che si ha a disposizione per posizionare la macchina. Infatti al momento troviamo modelli con carica frontale e modelli con carica dall’alto. Se non abbiamo a disposizione uno spazio esteso che può permettere di aprire agevolmente l’oblò della lavatrice e lasciarlo anche aperto dopo il lavaggio per permettere l’asciugatura, dovremo sicuramente scegliere un tipo di modello con la carica dall’alto. Inoltre l’apertura del portello di una lavatrice è essenziale anche per quanto concerne la comodità o scomodità di carico. Questo perché i modelli con oblò frontale se molto bassi saranno sicuramente più scomodi da caricare.